Il bisogno di interagire e relazionarci agli altri è una parte integrante della nostra natura. È perciò tragicamente ironico che una delle principali fonti di stress derivi proprio, almeno a detta di Freud, dal nostro rapportarci con altre persone. Il motivo di ciò risiede in un problema ben specifico: l’incomprensione. Persone differenti vogliono cose differenti e non è sempre facile comprendere i bisogni e le aspirazioni altrui. Uno dei difetti principali delle app di incontri è proprio il fatto che esse fomentano l’incomprensione fra gli utenti. Le app di dating consistono infatti in un’ interazione prettamente virtuale e se talvolta è difficile capirsi a vicenda nella vita reale figuriamoci quando si è dietro ad uno schermo. Alcune persone sono alla ricerca di relazioni stabili, altre di rapporti occasionali, ed altre ancora vogliono semplicemente un po’ di compagnia. Il problema è capire chi vuole cosa e ciò può spesso rivelarsi frustrante. BlingMeet offre una soluzione efficace. Essendo progettata per permettere agli utenti di organizzare le più svariate attività in compagnia, dalla corsa alla partitella di tennis, l’app permette di conoscere nuove persone attraverso la condivisione di interessi ed esperienze comuni. Ciò consente il formarsi di relazioni genuine e annulla il problema dell’incomprensione, permettendo a tutti di trovare ciò di cui sono in cerca. Come disse un filosofo: ‘nessun bene senza un compagno ci dà gioia’.