Il mercato delle app di incontri in Italia vale 15 miliardi di euro, con alla vetta Tinder, l’app di dating più conosciuta, nonché parte del Billion Dollar Club, ovvero è una delle applicazioni che fattura più al mondo.



Considera che lo scorso mese ha fatturato ben 90 mln di €.


Al di là di Tinder esistono però migliaia di altre applicazioni di incontri, tutte simili o comunque cloni di concept famosi.

 

Ti suonano familiari i nomi Lovoo, Badoo, Meetic o Once…ecco queste sono alcune delle applicazioni di cui ti parlo, app che noi di Bling Meet preferiamo definire come  social network di nicchia, più che vere e proprie app di incontri.

 

Questo perché, benché ci siano miliardi di interazioni tra gli utenti iscritti, la conversione dell’incontro è molto bassa.

 

Ciò è imputabile a vari problemi, primi tra tutti è la struttura di queste applicazioni e l’interesse delle  multinazionali a mantenere gli utenti nelle chat.

 

Strano vero?

 

Eppure il loro business model le ha portate a mantenere i loro interessi online. Prendiamo d’esempio Lovoo, che ricompensa gli utenti nel mantenere vive le live chat, 
o comunque tutte quelle app che aprono un banale canale di comunicazione dato dall’approvazione estetica tra i due utenti.


 

Oltre a queste problematiche più evidenti, sapevi che molte notifiche di like e visualizzazioni che ricevi sul tuo profilo sono create da BOT proprio per farti tornare in app? Ci sono addirittura persone pagate per intrattenerti e farti rinnovare l’abbonamento.

 

Magari a queste cose non ci si fa troppo caso; pensa allora a quanto tempo si perde a valutare se e cosa scrivere a persone che magari hanno disinstallato l’app o hanno addirittura già trovato come occupare il loro tempo.

 

Al di là di quanto appena detto, noi di Bling Meet pensiamo che uno degli ostacoli più grandi sia L’INCOMPRENSIONE.

Prova a pensare a quante persone vorrebbero fare un incontro in amicizia, ma ricevono solo richieste di utenti avventati che pensano unicamente a un fine sessuale, come se quello fosse il seguito di un incontro banale come un’uscita in centro.

La verità è che gli utenti hanno necessità differenti (tra chi in cerca di amore, di sesso, amicizia, business o anche solo passatempo) 🤷‍♂️

Per precisare, benchè si pensi che siano queste persone tanto dirette a sbagliare, secondo noi è proprio la struttura delle attuali app a portare a questo tipo di interazione.

 

Come vedi ci sono svariati problemi e potremmo parlare di privacy, indecisione, monotonia, la paura dell’aspettativa e altro ancora..

 

Ma entriamo nel cuore del progetto.

 

Bling Meet vuole offrire una soluzione a tutte quelle persone ancora insoddisfatte da queste app. (Anche quelle inconsapevoli.)

 

L’obiettivo di Bling Meet è quello di distogliere le persone da una chat per portarle a vivere il reale tramite la creazione di un legame che si instaura attraverso la condivisione di un’esperienza.

 

Immaginati di poter vivere un’esperienza creata da tè attraverso attività semplici come un aperitivo, una corsa al parco, dello shopping o una serata al cinema. O addirittura di poter vivere emozioni più intense come una giornata in barca, in un acquapark o anche un giro in mongolfiera.

Tutte belle esperienze che ti darebbero la possibilità di conoscere realmente una persona.

 

Non ci sono messaggi pre impostati ed organizzati, a una tua frase ci sarebbe una reazione diretta fatta di sguardi, smorfie e risate, tutto ciò che rende magica una persona.

 

Non basta un like o una bella frase per rimanere impressi, per quello occorre vivere la condivisione di emozioni parallele.

 

Diversamente dalle app di incontri che forniscono un servizio di messaggistica, Bling Meet crede e costruisce le sue fondamenta sulla parola “incontro” ed è così che verrai accompagnato fino alla fine della tua reale esperienza.


 

Attualmente le persone si sentono in dovere di instaurare un rapporto prima ancora di conoscersi dal vivo. Ma  come continuo a dire è perché sono condizionate dalla struttura di queste app.

 

Pensa a Bla Bla Car, un colosso che solo nel 2018 ha superato i 65 milioni di utenti.

Si tratta di un’applicazione che crea un incontro con un fine preciso, quello di condividere il tragitto per un viaggio risparmiando, e il fattore che le conferisce un gran vantaggio rispetto alle app di incontri è quello di non far perdere tempo. In questa app nessuno ti chiede informazioni sulla tua vita prima di fissare l’incontro e considera che serve molta fiducia nell’accettare la guida di uno sconosciuto piuttosto che fare conoscenza in un luogo pubblico.

 

Ecco! Pensa a Bling Meet come alla fusione di 2 tipologie di app come Tinder e BlaBlaCar.

 

In conclusione Bling Meet serve a soddisfare una necessità momentanea attraverso un match di persone che hanno l’interesse di svolgere in compagnia una determinata attività in un dato momento.